Statuti

Estratto dallo statuto

PREAMBOLO

L’abuso del cyberspazio con mezzi elettronici sofisticati espone i responsabili ICT, i responsabili della protezione delle informazioni, i manager responsabili delle crisi e le autorità a nuove sfide in costante evoluzione nei tre settori di rischio e di minaccia:

  • spionaggio: attacchi mirati allo scopo di ottenere dati e informazioni riservate;
  • sabotaggio: attacchi tramite software dannosi con l’intenzione di introdursi in impianti di comando e sabotare le infrastrutture critiche;
  • criminalità: la crescente professionalità e internazionalizzazione della criminalità computerizzata e online (Cybercrime) causa perdite private ed economiche di vasta portata.

Nel frattempo, tra i casi semplici coperti dai Service Level Agreements non rientrano gli attacchi più complessi, che a volte richiedono anni per essere riconosciuti e che, una volta scoperti, necessitano di un’analisi immediata.

Occorre trovare con CE-P uno strumento che, in caso di incidente grave, possa accedere in modo efficiente a conoscenze di esperti del settore ICT. I membri dell’associazione mirano a riconoscere rapidamente i gravi cyber incidents e ad analizzarli in modo che possano poi essere risolti in modo efficace dalle aziende preposte a farlo a livello contrattuale.

L’associazione è aperta ad aziende (affiliate) svizzere che possono supportare il team con esperti e contribuire in modo sostanziale all’analisi di cyber incidents gravi.

SCOPO

L’associazione ha lo scopo di

  • collegare in rete il know-how ICT dell’economia privata per…
  • …intensificare e sistematizzare il trasferimento delle conoscenze nella lotta dei cyber incidents gravi che vanno oltre i mezzi propri o contrattuali dell’interessato,
  • migliorare le conoscenze fenomenologiche,
  • ampliare le competenze tecniche,
  • sviluppare ulteriormente la prevenzione,
  • creare un referente centrale rispetto all’amministrazione pubblica.

L’associazione non persegue scopi commerciali e non ha fini di lucro, ma emette una fattura economicamente equilibrata.

SFERE DI ATTIVITÀ

Questi obiettivi vengono raggiunti soprattutto attraverso attività comuni nei seguenti campi:

  • Fornire esperti in casi concreti
  • Scambio di informazioni e trasferimento delle conoscenze
  • Documentazione delle misure adottate
  • Presentazione delle misure adottate

Tra le attività secondarie figurano

  • partecipazione reciproca, ricerca e riduzione dei campi oscuri.